La disbiosi intestinale è un’alterazione nella composizione quantitativa o qualitativa della flora microbica intestinale, che può causare una serie di sintomi, sia a livello gastrointestinale sia a carico di altri organi. I sintomi più comuni sono: - stitichezza o diarrea - meteorismo e flatulenza - dolori addominali - cefalea e/o stanchezza cronica - intolleranze alimentari Esistono numerosi test che permettono di identificarla, ad esempio:

* DISBIOSI TEST SU URINE: in questo test vengono dosati a livello delle urine due sostanze derivanti dal metabolismo batterico del triptofano, nello specifico indolo e scatolo; un loro aumento a livello urinario è indice di aumentati fenomeno di fermentazione e/o putrefazione a livello intestinale.

* CALPROTECTINA FECALE: un aumento dei livelli fecali di calprotectina è indice di infiammazione intestinale.

* ZONULINA FECALE: un aumento dei livelli fecali di zonulina è indice di aumentata permeabilità intestinale, quadro clinico che si configura nella “Leaky Gut Sindrome”

Hai delle domande?
Scrivici un messaggio.

Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Inserisci il tuo telefono
Inserisci la tua email
Inserisci il messaggio
Leggi e accetta l'informativa
Il tuo messaggio è stato inviato correttamente
Si è verificato un problema
Contattaci